//Pasqua a Bucarest 10-13 Aprile 2020

Pasqua a Bucarest 10-13 Aprile 2020

405,00

2 disponibili

2 disponibili

Partenza: 10/04/2020 da: Aeroporto di Bari-Karol Wojtyla
COD: BUCAREST2020 Categoria: Tag: ,
Destinazioni:
Tipologia:
QUOTA INDIVIDUALE SUPPLEMENTI RIDUZIONI
€ 405,00

Altre proposte hotel:

EUROPA ROYALE HOTEL € 440,00 per persona
REMBRANDT HOTEL € 580,00 per persona

GO4TRIP WELCOME BUCAREST: Trasferimenti da/per l’aeroporto + Visita in italiano di mezza giornata della città € 150,00 per persona.

Supplemento singola su richiesta.

Riduzioni 3/4 letto su richiesta.

Possibilità di sistemazione in camere quadruple su richiesta.

Il prezzo è da intendersi indicativo; la quota del pacchetto verrà riconfermata esclusivamente all’atto della prenotazione.

La quota comprende:

  • Volo diretto Wizz Air da Bari;
  • Bagaglio a mano max 10 KG;
  • Tasse aeroportuali;
  • 3 notti con prima colazione negli hotel indicati o similari;
  • Assicurazione medico bagaglio.

La quota non comprende:

  • Pasti non menzionati e bevande;
  • Mance e facchinaggi;
  • Assicurazioni annullamento (da richiedere all’atto della prenotazione);
  • Tutto quanto non espressamente indicato in programma e alla voce “la quota comprende”.

Documentazione necessaria per l’ingresso nel Paese:

Passaporto/carta d’identità valida per l’espatrio: è necessario viaggiare con uno dei due documenti in corso di validità. Il Paese fa parte dell’UE ma non dello spazio Schengen. Se il soggiorno previsto non supera i 90 giorni, è sufficiente viaggiare con Carta d’Identità o Passaporto in corso di validità. Per permanenze superiori ai 90 giorni è necessario richiedere il permesso di soggiorno all’Ispettorato Generale per l’Immigrazione (http://igi.mai.gov.ro/home/index/en) che dipende dal Ministero dell’Interno romeno. Per le eventuali modifiche a tale norma, si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio. Qualora in possesso di una carta d’identità valida per l’espatrio rinnovata, si prenda visione dell’Approfondimento “Documenti di viaggio– documenti per viaggi all’estero”.

Viaggi all’estero dei minori: si prega di consultare l’Approfondimento: “Documenti di viaggio – documenti per viaggi all’estero di minori”. Dal dicembre 2013, le Autorità romene hanno introdotto particolari restrizioni all’espatrio di minori. Nel caso in cui uno dei due genitori sia romeno e viaggi con minori aventi doppia cittadinanza (ad es. romena e italiana), per le Autorità locali i minori saranno considerati romeni anche se la loro nascita non è registrata in Romania. In tali casi, la normativa romena (Legge nr. 248 del 20/07/2005 art. 30 comma 1 lettere b e d) prevede che i minori, per uscire dalla Romania accompagnati da uno dei due genitori, debbano avere una dichiarazione di consenso da parte dell’altro genitore nella forma indicata dalle Autorità romene competenti (assenso espresso davanti ad un notaio). Il passaggio delle frontiere della Romania è consentito al minore con doppia cittadinanza (italiana e romena) accompagnato da un genitore, senza l’assenso dell’altro genitore,  solo nel caso in cui il minore viaggi per ritornare al proprio Paese di residenza (Legge nr .169 del 30.09.2016). Prima di mettersi in viaggio con minori si consiglia in ogni caso di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia. Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito della Polizia di Frontiera Romena (http://www.politiadefrontiera.ro) alla pagina “Conditii de calatorie”/“Travel conditions”. Si consiglia – una volta in loco – di recare con sé copia dei propri documenti e titoli di viaggio, conservando gli originali in luoghi custoditi (albergo etc.).

Visti di ingresso: non richiesto

Formalità valutarie e doganali:
in entrata: è possibile introdurre sino a 10.000 Euro o l’equivalente in altra valuta. Le somme superiori a 10.000 Euro vanno dichiarate;
in entrata, far registrare i seguenti beni: armi e munizioni (anche da caccia), materiale esplosivo; sostanze medicinali stupefacenti e psicotrope, prodotti chimici e tossici; beni a carattere culturale, storico o artistico; oggetti in metallo prezioso, con o senza pietre preziose, oltre a quelli di comune uso personale; bevande alcoliche che superano la quantità di 2 litri e le sigarette se superano il limite dei 200 pezzi;
in uscita: è possibile esportare somme non superiori a quelle indicate dalle disposizioni valutarie in entrata. I beni dichiarati in entrata si possono riesportare; i beni a carattere culturale, storico o artistico, oggetti in metallo prezioso, con o senza pietre preziose, acquistati in loco devono avere l’autorizzazione da parte delle Autorità romene. L’assenza di predetta autorizzazione e/o dichiarazione dei beni posseduti in entrata, può costituire reato, con possibili conseguenze penali e/o ammende.