Home/Tours/Weekend di Ognissanti a Benevento e in Molise Dal 31 Ottobre al 01 Novembre 2020

Weekend di Ognissanti a Benevento e in Molise Dal 31 Ottobre al 01 Novembre 2020

225,00

Weekend di Ognissanti a Benevento e Molise

Partenza: 31/10/2020 da: Luoghi convenuti
    Cancella opzioni
    • 25 €
COD: MOLISE31OTT20 Categoria: Tag: , , , , , ,
Destinazioni:

PRIMO GIORNO: SABATO 31 OTTOBRE 2020

Ritrovo dei Sigg. Partecipanti alle ore 7:00 nei luoghi convenuti e partenza in autopullman gran turismo verso il Molise. Sono previste alcune soste di servizio lungo il percorso. Nella mattinata arrivo a Benevento. La città posta nell’entroterra della Campania, posizionata tra i fiumi Sabato e Calore, ha un passato ricco di storia, ove suggestivi e splendidi monumenti sono a testimoniare secoli e secoli di gloriosi eventi. E’ una città che può definirsi “museo a cielo aperto”. Conosciuta come la città delle “Streghe” anche grazie al famoso liquore, la storia della città si sintetizza in tre periodi principali: Romano, Longobardo, Pontificio. Ogni periodo ha lasciato testimonianze storico – artistiche di notevole pregio. Visita guidata della città.  L’Arco Traiano, che si erge al centro della città, fu costruito tra il 114 e 117 d.c. in onore dell’imperatore Traiano. Nel periodo Longobardo, a seguito della caduta del Regno di Pavia fu elevata a Principato da Arechi II, il quale appassionato di  arti e cultura, realizzò numerose opere architettoniche, tra le quali il Complesso Monumentale di Santa Sofia con il Chiostro (Patrimonio UNESCO),  la “Civitas Nova” con le sue mura perimetrali. La fine della dominazione Longobarda segna il passaggio di Benevento al dominio Pontificio: testimonianze architettoniche di tale periodo sono la maestosa Rocca dei Rettori, il Duomo, il Palazzo Paolo V. Con l’Unità d’Italia, Benevento fu liberata dal dominio Pontificio e con decreto 25 ottobre 1860 di Giorgio Pallavicini fu dichiarata Provincia d’Italia. Piccola degustazione del liquore strega. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita guidata del borgo di Cerreto Sannita, noto per l’originale architettura e la manifattura delle ceramiche. “La Piccola Torino”, come in molti amano chiamarla, è un concentrato d’arte, architettura e storia che la rendono un palcoscenico di grande fascino. Distrutta dal terremoto del 1688 che seppellì il centro medioevale con i suoi tesori sotto una coltre di macerie, oggi ha un impianto urbanistico che è il risultato di una ricostruzione durata soli otto anni  e di un progetto tanto ardito quanto semplice di uomini lungimiranti che vollero una città aperta, senza mura, svincolata dalla centralità del castello e della Chiesa, non ricostruita sul paese distrutto, ma su un sito diverso secondo un disegno chiaro e razionale: insomma, una “Città Pensata”.Oggi Cerreto Sannita, affacciata sulla verdissima valle del Titerno, offre piazze e viali lungo i quali si incontrano facciate tardo-barocche, strutture architettoniche, veri gioielli del settecento napoletano, portali e decorazioni di elevato pregio. Le botteghe degli artisti ceramisti che un tempo ospitavano,  in quello che era chiamato “La Faenzera” – il quartiere delle ceramiche, le vecchie fornaci oggi in parte ritornate alla luce, fanno delle Ceramiche Cerretesi, in particolare le acquasantiere, i piatti da parata e le “riggiole”, la testimonianza viva di una cultura famosa in tutto il mondo. Nel cuore di Cerreto Sannita, spiccano la Cattedrale settecentesca, la chiesa di San Martino, il Museo Civico della Ceramica e la chiesa di Santa Maria di Costantinopoli. Nei pressi dell’abitato si erge il Ponte di Annibale, realizzato in epoca romana sul torrente Titerno, legato al passaggio del condottiero cartaginese con i suoi elefanti, e la maestosa “Morgia Sant’Angelo” detta anche “la leonessa”, una struttura calcarea modellata dai fenomeni di erosione, ammirata per la sua straordinaria somiglianza al felino, che svetta in tutta la sua bellezza e domina l’intera valle telesina. Nella serata trasferimento in hotel a Isernia, sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento.

SECONDO GIORNO: DOMENICA 1 NOVEMBRE 2020

Prima colazione in hotel. Nella  mattinata partenza verso Agnone. Visita guidata del Museo delle Campane presso la Pontificia Fonderia Marinelli. L’unica sopravissuta tra le dinastie dei numerosi fonditori di campane ad Agnone che da otto secoli, si tramanda quest’arte antica di padre in figlio. Nel Museo è conservato un raro esemplare di campana gotica che la tradizione vuole sia stata fusa 1.000 anni fa ad Agnone. Successiva visita guidata del centro storico, dove si può vedere la Chiesa di Sant’ Emidio, eretta nel XIV secolo, che conserva al suo interno pregevoli opere d’arte.  Pranzo in hotel o in ristorante. Nel pomeriggio visita guidata di Pietrabbondante. Il piccolo borgo è addossato alle “Morge”, punte di roccia nuda, nei pressi del monte Saraceno, ricoperto da boschi, che proteggono importanti mura megalitiche. Oltre alla bellezza del paesaggio, fatto di monti, pianori e valli, con diffuse aree boschive di conifere e latifoglie, il paese è famoso per l’importante area archeologica con le rovine risalenti ai Sanniti, l’antico e fiero popolo che occupava il territorio molisano prima dell’affermazione del dominio di Roma. L’area archeologica costituisce il più interessante santuario e centro politico dei Sanniti. La zona di maggiore interesse è costituita da uno spazio rettangolare che presenta, nella parte anteriore, un teatro e, in quella posteriore e più in alto, un grande tempio, in asse con il teatro e delimitato lateralmente da due ampi porticati.
Tutto il complesso è orientato a est-sud/est in asse con il punto in cui sorge il sole nel solstizio d’inverno. In questo modo dal tempio era possibile assistere alla nascita del sole sulla sinistra e averlo a mezzogiorno sulla destra, rispettando precisi principi della disciplina augurale. Il teatro è una vera bellezza! Si compone della cavea e dell’edificio scenico. Da notare in particolare i sedili di pietra delle prime tre file. Ogni sedile infatti è un blocco unico e ha un dorsale delicatamente sagomato e rigettato all’indietro, di una comodità assoluta, degna delle più moderne poltrone anatomiche e ideale per godere della verde valle del Trigno all’orizzonte. Nel caso di avverse condizioni meteorologiche (forte pioggia), l’escursione a Pietrabbondante, sarà sostituita con l’escursione al Museo Nazionale del Molise – Castello Pandone situato in Venafro. Il percorso è diviso in due sezioni: il castello, “museo di se stesso”, con le sue valenze urbanistiche, architettoniche e decorative, e l’esposizione al secondo piano di affreschi, sculture, tele, disegni e stampe, in un itinerario che documenta la cronologia – dal Medioevo al Barocco – e i diversi orientamenti culturali di committenti e artisti in Molise. Successivo inizio del viaggio di rientro. L’arrivo a casa è previsto nella serata.

QUOTA INDIVIDUALE SUPPLEMENTI
€ 225,00 Camera singola € 25 ,00

QUOTA DI PARTECIPAZIONE                                           EURO 225,00

SUPPLEMENTO SINGOLA                                                  EURO    25,00    

ACCONTO DA VERSARE ALLA PRENOTAZIONE            EURO   100,00 PER PERSONA

SALDO ENTRO 10 GIORNI PRIMA DELLA PARTENZA

 LA QUOTA COMPRENDE:

  • il viaggio in autopullman gran turismo dotato di tutti i comfort, assegnazione posti a sedere in base alle disposizioni di sicurezza governative in materia di COVID-19 e regolare sanificazione;
  • il soggiorno in hotel selezionato in camere con servizi privati – COVID safe;
  • il trattamento di pensione completa (3 pasti);
  • le bevande incluse ai pasti (1/2 acqua minerale e ¼ vino);
  • il biglietto d’ingresso al Museo delle Campane presso la Pontificia Fonderia Marinelli;
  • l’assistenza di guide professionali per le visite di: Benevento, Cerreto Sannita, Agnone e Pietrabbondante.

LA QUOTA NON COMPRENDE:

  • gli ingressi a musei e siti artistici e archeologici non indicati alla voce “La quota comprende”, le mance e tutto quanto non indicato alla voce “La quota comprende”.

La nostra agenzia offre l’opportunità ai Sigg. Ospiti di iniziare il proprio viaggio da uno dei seguenti luoghi

Paese/Città Punto di incontro Supplemento
BARI Via Salvator Matarrese alt. Hotel Sheraton -
MODUGNO Via Paolo Marzi fronte civ. 23 (Fermata FlixBus) -
BITONTO Stazione Bari Nord -
GIOVINAZZO Piazza Vittorio Emanuele alt. Parr. San Domenico -
MOLFETTA Via Salvador Allende (vicinanze negozio Pane e Amore) -
TERLIZZI Corso Garibaldi (fermata centrale) -
RUVO DI PUGLIA
Stazione Bari Nord -
CORATO
Via Sant'Elia (Villa Comunale) -
BISCEGLIE Via S. Andrea, 179 alt. Ristorante Beverly -
TRANI Viale Germania prima della Rotatoria (zona Sant'Angelo) -
BARLETTA Stazione Bari Nord – Scalo Casermette -
ANDRIA Casello Autostradale -
ALTRI
Tutti i caselli autostradali che si trovano nella direzione del viaggio stesso -

Per i viaggi della durata di 1-2 giorni è richiesto un minimo di n.8 partecipanti per luogo d'incontro

I nostri tour sono ideali per coloro che non hanno un’ottima padronanza delle lingue estere, non vogliono affrontare i problemi logistici e organizzativi, non amano gli imprevisti o semplicemente non vogliono trascorrere le proprie vacanze in solitudine.

D’altronde, accanto ai benefici che scaturiscono da un “viaggio organizzato”, ci sono delle regole alle quali è giusto e conveniente adeguarsi per la buona riuscita del viaggio.

Anche se siete in vacanza è scortese far aspettare un intero gruppo di persone, spesso visite ed escursioni sono programmate con orari rigidi e l’ingresso ai Musei e luoghi d’interesse artistico-culturale richiede una prenotazione obbligatoria per potervi accedere con la guida ed evitare le lunghissime file dei visitatori individuali.

Un gruppo è di solito eterogeneo e anche se durante questi viaggi si crea una certa familiarità, non è giusto esigere che tutti facciano sempre tutto con tutti.

Cortesia e buona educazione ci guidano ancora una volta, perché un’eccessiva promiscuità può recare disturbo e imbarazzo.

Va infine evidenziato che la perfetta riuscita del viaggio, oltre che nella cura dei servizi, va ricercata nello spirito di adattamento dei partecipanti, necessario a conciliare interessi diversi che inevitabilmente producono attese e visioni diverse.

Le quote di partecipazione sono valide per un numero minimo di 20 persone, per cui, nel caso non si riesca a raggiungere il numero minimo necessario per garantire la partenza, i Signori ospiti saranno informati 15 giorni prima della data di partenza.

Documenti richiesti:

  • CARTA D’IDENTITA’ VALIDA PER L’ESPATRIO 
  •   TESSERA SANITARIA.