Firenze, Le cinque Terre, PortoVenere Dal 26 al 31 Luglio 2022

730,00

Firenze, Le cinque Terre, Portovenere, Escursione in jeep alle cave di marmo, Carrara , Lerici, PietraSanta , Orvieto e Bolsena.

Partenza: 26/07/2022 da: Luoghi convenuti
    Cancella opzioni
    • 150 €
COD: FIRENZE22 Categoria: Tag:
Destinazioni:

PRIMO GIORNO: MARTEDI 26 LUGLIO 2022 – ORVIETO

Ritrovo dei Sigg.ri Partecipanti alle ore 6:00-7:30  (l’orario di partenza dipende dai luoghi di origine, le prime persone a essere prelevate saranno coloro che abitano a Bari) nei luoghi previsti e partenza in autopullman verso la Toscana. Sono previste alcune soste di servizio lungo il percorso. Pranzo libero a cura dei partecipanti in una stazione di servizio.  Nel primo pomeriggio arrivo a Orvieto (si prende la funicolare) posta sull’alto di una rupe tufacea dominante la valle del fiume. Arrivo e. Nel pomeriggio visita guidata di questa città museo che ha circa 3.000 anni di storia e un ricco patrimonio storico e artistico: il Duomo, il Palazzo Comunale, il Palazzo del Popolo, la Torre del Moro. Proseguimento verso Montecatini Terme. Nella serata arrivo in hotel, sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento.

 SECONDO GIORNO: MERCOLEDI 27 LUGLIO 2022 – LA SPEZIA – CINQUE TERRE

Prima colazione a buffet in hotel. Intera giornata dedicata all’escursione in battello per la visita delle Cinque Terre. Un tempo antichi borghi di pescatori, oggi Parco Nazionale, Area Marina Protetta e una delle mete turistiche più visitate al mondo fin dai tempi del Grand Tour. Monterosso al MareVernazzaCornigliaManarola e Riomaggiore sono le Cinque Terre, dichiarate dall’Unesco Patrimonio Mondiale dell’Umanità dal 1997. Un susseguirsi di case colorate, che sembrano spuntare dalla scogliera,  arroccate le une sulle altre, con i balconcini fioriti e le finestre spalancate su un mare straordinario e su colline vertiginose, terrazzate di vigneti e ulivi. E poi sentieri sterrati e muretti a secco che si inerpicano a strapiombo sulla costa, una stretta marina, dove le baie rocciose nascondono piccole spiagge di ciottoli. Poeti, scrittori, artisti, tutti i più grandi della storia le hanno sempre amate e decantate: non è infatti un caso che alcune delle pagine più belle della letteratura siano a loro dedicate. Telemaco Signorini, che in questi borghi dai colori e dai profumi inconfondibili è nato e vissuto, le ha rese immortali sulle sue tele. E ancora oggi è facile incontrare artisti e naturalisti di tutte le nazionalità che armati di taccuino, acquerelli e macchina fotografica, immortalano le meraviglie di questo scenario unico al mondo. Partenza in autopullman verso La Spezia, dov’è previsto l’imbarco sul battello verso  le Cinque Terre. Sosta  a Vernazza, paese  di origini  romane, in passato  dotato  di  un sistema difensivo, di cui ancora oggi sono visibili i ruderi della cinta muraria. Di tutti gli insediamenti delle Cinque Terre, Vernazza è quello in cui si legge l’antico tessuto urbanistico; se ne ha la prova percorrendo i tortuosi  vicoli che salgono per la ripida valle  che si allarga in piazzette pensili. I monumenti più interessanti di  Vernazza sono: la Chiesa di Santa Margherita di Antiochia e il Palazzo Porticato. Al termine della visita, partenza verso Monterosso, che presenta nell’edilizia della parte più antica la stessa tipologia che si riscontra in Riomaggiore e Vernazza: lo stesso “caruggio” di fondo valle e le stesse abitazioni. Le stupende spiagge, le scogliere a picco sul mare e le acque cristalline rendono questo borgo tra i più accoglienti della riviera ligure di levante. Pranzo libero a cura dei partecipanti. Nel pomeriggio partenza in battello verso Portovenere. Passeggiata in questo borgo medievale con le sue case-fortezza, il castello genovese, la chiesa di S. Pietro e la chiesa di San Lorenzo. Nel tardo pomeriggio partenza in battello verso La Spezia. Proseguimento del viaggio verso l’hotel. Cena e pernottamento.

 TERZO GIORNO: GIOVEDI 28 LUGLIO 2022 – FIRENZE

Prima colazione in hotel e partenza. Si giunge a Firenze, città simbolo del rinascimento italiano, sorta sulle  rive  dell’Arno. Scrittori come Dante, Petrarca,  Boccaccio  e  Macchiavelli contribuirono  alla  fama letteraria di Firenze, mentre artisti quali Giotto, Masaccio, Botticelli, Michelangelo e Donatello la trasformarono in una delle più belle città del  mondo. Nella  mattinata  visita guidata del centro  storico: la Basilica di  Santa Croce, la Cattedrale  di  Santa  Maria  in  Fiore, il Battistero, il Campanile  di  Giotto, Palazzo  Strozzi,  Piazza della Signoria, Piazza  della Repubblica, la chiesa di Orsanmichele e il Ponte Vecchio.  Pranzo libero a cura dei partecipanti (abbiamo preferito non consumare il pranzo in ristorante  per avere più tempo libero ed eventualmente poter visitare uno dei tanti musei, a proprio piacimento). Nel pomeriggio tempo libero per visite individuali, per degustare una bibita in una caffetteria o per lo shopping (si possono visitare individualmente e a proprio piacimento la Galleria degli Uffizi, la Galleria Palatina, il Museo di San Marco con gli affreschi del Beato Angelico, il Museo del Bargello, il Museo Galileo. (suggeriamo l’acquisto dei biglietti sui siti ufficiali, dopo aver raggiunto il numero minimo dei partecipanti). Nella serata rientro in hotel a Montecatini Terme, cena e pernottamento. 

 QUARTO GIORNO: VENERDI 29 LUGLIO 2022 – CAVE DEL MARMO – COLONNATA – CARRARA

Prima colazione a buffet in hotel. Intera giornata dedicata alla scoperta del marmo. Partenza verso le cave di marmo  scavate nelle Alpi Apuane, maestose montagne che sovrastano Carrara e la Versilia. I bacini marmiferi venivano sfruttati già in epoca romana, quando enormi blocchi di pietra, caricati su grosse navi, dal porto di Luni partivano verso Roma. Da quei blocchi furono realizzate architetture e sculture di ogni tipo collocate in tutto l’impero romano e oggi in tutto il mondo. Viste dal mare, le montagne di marmo bianco sembrano ricoperte di neve regalando uno spettacolo unico, anche se lo spettacolo più bello è trovarsi proprio nel bel mezzo delle cave di estrazione di marmo: è lì che ci si sente circondati di infinito e di tanti possibili capolavori. Nella mattinata partenza in autopullman, incontro con la guida e proseguimento in mezzi fuoristrada  (8 persone per jeep) verso le cave di marmo. Durante il trasferimento saranno fornite tutte le informazioni sociali e storiche del territorio.  Dopo circa 15  minuti, sosta in un atelier di scultura, per scoprire come si esegue una statua di marmo. Nei laboratori artigiani si usano ancora oggi i metodi di Nicola Pisano, Michelangelo e Canova, sbozzando la scultura a mano, tirando fuori la forma dalla prigione del marmo,  la polvere e le schegge di marmo si accumulano ai piedi del blocco che pian piano prende forma, il quale si nobilita grazie all’“arte del levare”. La materia prima e le tecniche sono ancora le stesse dei grandi artisti del passato. Proseguimento in jeep verso il bacino estrattivo di Torano per visitare la zona del Polvaccio, luogo in cui Michelangelo scelse il blocco di marmo per scolpire “La Pietà”. Dopo la visita delle cave di Torano, si entra all’interno della cava “Galleria Ravaccione n. 84”  nel cuore dei bacini marmiferi di Carrara, tra Ravaccione “luogo prediletto da Michelangelo per la qualità del marmo” e Fantiscritti, dove l’escavazione risale all’epoca Romana. Nel 1983  Carlo Dell’Amico sfruttando i tunnel della “Marmifera” (treno che era adibito al trasporto dei blocchi) è stato il pioniere della tecnica di escavazione interna riuscendo a sviluppare nel centro della montagna delle immense stanze calcolate in 24000 metri cubi sostenute da imponenti colonne che fanno restare il visitatore senza fiato, in un luogo quasi lunare dove si perde il senso delle proporzioni. Visita delle immense stanze della “Cattedrale del marmo” dove saranno fornite informazioni relative alla nascita della galleria, ai macchinari e loro utilizzi, alle tecniche di estrazione e informazioni sul marmo come materiale utilizzato in vari ambiti. Sarà inoltre possibile ammirare il Murale di Ozmo che ripropone la Genesi di Michelangelo. La visita della galleria Ravaccione si svolge a piedi  tutta su un piano, si cammina su un pavimento di marmo che fa invidia alle più belle cattedrali del mondo. Proseguimento in jeep verso il bacino estrattivo di Miseglia-Fantiscritti, percorrendo le vie di arroccamento fino a 1000 metri di altezza. Sono previste alcune soste per fotografare una realtà unica e affascinante.  Successiva partenza verso la vallata di Colonnata. Visita di una “larderia” per poter capire  il processo di lavorazione del “Lardo di Colonnata IGP, companatico “povero” dei cavatori delle Alpi Apuane. Un cibo semplice ma dall’alto valore energetico che doveva sostenere i cavatori per tutta la dura giornata di lavoro in cava, a quasi 2000 metri di quota. Questo prelibato prodotto che ha lo stesso colore del marmo bianco di Carrara, è unico, per il gusto inconfondibile e delicato che gli viene conferito dalla lunga stagionatura in conche di marmo e dal microclima caratteristico solo di Colonnata, che mantiene la carne suina a temperature e umidità particolari. La stagionatura si tramanda da tempi remoti e si completa posando a strati alterni il lardo suino, sale grosso e spezie come pepe nero macinato, aglio e rosmarino. Dopo la visita è previsto un assaggio. Pranzo in ristorante tipico. Nel pomeriggio raggiungiamo in pullman Carrara, “la città di marmo”. Il suo nome è legato all’antico termine Kar che significa pietra. Le sue origini risalgono all’epoca medioevale, quando, in seguito alla decadenza di Luni, la popolazione fu costretta a spostarsi verso l’entroterra, minacciata dalle invasioni barbariche. Una città in cui si respira arte e cultura in ogni angolo, dove sono passati i geni  della scultura come Michelangelo Buonarroti e Antonio Canova, che qui venivano a selezionare i blocchi di marmo più pregiati per la realizzazione dei loro capolavori. Visita guidata del centro storico. Da vedere:  il Duomo di Sant’Andrea, edificato in stile romanico-gotico con marmi bicromi (bianco lunense e nero di Colonnata), Piazza del Duomo, famosa non soltanto per il Duomo, ma anche per un’epigrafe posta su uno dei bei palazzi cinquecenteschi che vi si affacciano e che ricorda che Michelangelo vi era solito soggiornare quando si recava alle cave di marmo,  il Castello Malaspina, noto come Palazzo Cybo Malaspina che dal 1806 ospita l’Accademia delle Belle Arti (visita esterna), Piazza Alberica con la fontana del Leone e la statua di Maria Beatrice d’Este, rinomata per la sua pavimentazione di ciottoli di marmo che formano dieci grandi riquadri decorativi, e poi  i palazzi barocchi, le fontane e le strade, tutte rigorosamente edificate con il marmo. Forma e materia, lusso e necessità, questa è Carrara! Cena e pernottamento in hotel

 QUINTO GIORNO: SABATO 30 LUGLIO 2022 – LERICI E PIETRASANTA

Prima colazione a buffet in hotel. Nella mattinata partenza verso Lerici,  situata  nella parte più orientale del Golfo della Spezia. Di origine antichissima, era alle dipendenze dei vescovi di Luni. Fu un porto importante dove approdavano viandanti e pellegrini che attraverso Sarzana si collegavano alla Via Francigena. Da Lerici inoltre, una diramazione della stessa via, portava al cammino per San Jacopo di Compostela. Lerici mostra ancora oggi la sua originaria struttura medievale, con le tipiche abitazioni allineate lungo gli stretti carruggi. Visita guidata: il quartiere ebraico, il castello (visita esterna), eretto dai Pisani nel XIII secolo e ampliato dai Genovesi,  le piazze del Poggio e di San Giorgio, la torre di San Rocco, di epoca romana, trasformata in campanile nel XVI secolo, la chiesa di San Francesco d’Assisi, il palazzo Doria, antico ospedale medievale dedicato ai Santi Pietro e Paolo. Successivo tempo libero a cura dei partecipanti. Pranzo libero a cura dei partecipanti. Nel pomeriggio, verso le ore 15:00 partenza per la visita guidata di Pietrasanta, denominata “la piccola Atene”. Grazie alla sua posizione strategica lungo i confini nord occidentali della Toscana e a ridosso dei monti apuani ricchi di giacimenti marmiferi, fu contesa dalle grandi potenze toscane. Deve la sua fama alla presenza di grandi artisti e scultori, primo fra tutti Michelangelo che vi soggiornò per mesi nella scelta dei marmi migliori. Dal Rinascimento, la sapienza dello scolpire il marmo è giunta fino ai nostri giorni, perpetuata dalle mani degli abili artigiani e fonditori locali che lavorano negli studi del centro storico. Oggi Pietrasanta è un museo a cielo aperto dove le sculture dei più grandi artisti contemporanei (Botero, Mitoraj, Kan Yasuda, per citarne solo alcuni) si snodano in un intricato percorso fra piazze e vicoli, dove la bellezza dell’arte scultorea appare in tutte le sue più incredibili forme. Da vedere: la cinta muraria, la Collegiata di San Martino del XIII sec., il battistero di San Giacinto,  il Convento degli Agostiniani (esternamente), la Piazzetta del Centauro e la chiesa di S. Antonio Abate che testimonia il ruolo speciale di Pietrasanta per l’arte: accanto ad antiche sculture lignee si trovano gli affreschi di Ferdinando Botero. Infine sosta di fronte alla casa dove soggiornò Michelangelo. Nella serata rientro in hotel a Montecatini Terme, cena e pernottamento.

SESTO GIORNO: DOMENICA 31 LUGLIO 2022 MONTECATINI BOLSENA 232 km BOLSENA TERLIZZI 510 km

Prima colazione in hotel e partenza. Arrivo a Bolsena, l’antica città di Volsinii, una delle più importanti e antiche città dell’Etruria, definita da Livio come “capita Etruria”. Da vedere:  la basilica di Santa Cristina, la Grotta della Santa che conserva la pietra con la sua impronta e la Cappella del Miracolo Eucaristico, con le pietre bagnate dal sangue del SS. nel miracolo avvenuto nel 1263. Passeggiata sul lungolago. Pranzo libero a cura dei partecipanti. Nel pomeriggio, alle ore 14:30  inizio del viaggio di rientro.  Arrivo a casa nella serata.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE                               EURO 730,00

SUPPLEMENTO CAMERA SINGOLA                                              EURO 150,00

ACCONTO DA VERSARE ALLA PRENOTAZIONE                         EURO 300,00

SALDO DA VERSARE ENTRO IL 01/07/22

 LA QUOTA COMPRENDE:

  • il viaggio in autopullman gran turismo dotato di tutti i più moderni comfort, assegnazione posti a sedere in base alle disposizioni di sicurezza governative in materia di COVID-19 e regolare sanificazione;
  • il soggiorno in hotel selezionato a Montecatini Terme, in camere con servizi privati – covid Safe;
  • i pasti indicati nel programma, bevande incluse: ½ acqua minerale e ¼ vino per persona per pasto;
  • il pranzo in ristorante tipico durante l’escursione alle cave di marmo;
  • il biglietto della funicolare per la visita di Orvieto;
  • il battello da La Spezia verso le Cinque Terre a/r , tasse di sbarco incluse;
  • l’escursione in jeep alle cave di marmo;
  • la visita di un atelier di sculture;
  • la visita di una larderia e l’assaggio del lardo di Colonnata;
  • il biglietto d’ingresso alla Galleria Ravaccione;
  • le guide per la visita di: Orvieto, le Cinque Terre, Portovenere, Firenze, Carrara e le cave di marmo, Lerici, Pietrasanta, Bolsena;
  • le tasse di soggiorno e i permessi di circolazione del pullman.

LA QUOTA NON COMPRENDE: i pranzi non previsti (1° – 2° – 3° – 5° – 6° giorno),  gli ingressi a chiese, musei e siti artistici, le mance, gli extra e tutto quanto non indicato alla voce “La quota comprende”.

DOCUMENTI DA PORTARE IN VIAGGIO: CARTA D’IDENTITA’ NON SCADUTA / TESSERA SANITARIA

La nostra agenzia offre l’opportunità ai Sigg. Ospiti di iniziare il proprio viaggio da uno dei seguenti luoghi

Paese/Città Punto di incontro Supplemento
BARI Via Salvator Matarrese alt. Hotel Sheraton -
MODUGNO Via Paolo Marzi fronte civ. 23 (Fermata FlixBus) -
BITONTO Stazione Bari Nord -
GIOVINAZZO Piazza Vittorio Emanuele alt. Parr. San Domenico -
MOLFETTA Via Salvador Allende (vicinanze negozio Pane e Amore) -
TERLIZZI Corso Garibaldi (fermata centrale) -
RUVO DI PUGLIA
Stazione Bari Nord -
CORATO
Via Sant'Elia (Villa Comunale) -
BISCEGLIE Via S. Andrea, 179 alt. Ristorante Beverly -
TRANI Viale Germania prima della Rotatoria (zona Sant'Angelo) -
BARLETTA Stazione Bari Nord – Scalo Casermette -
ANDRIA Casello Autostradale -
ALTRI
Tutti i caselli autostradali che si trovano nella direzione del viaggio stesso -

Per i viaggi della durata di 1-2 giorni è richiesto un minimo di n.8 partecipanti per luogo d'incontro

I nostri tour sono ideali per coloro che non hanno un’ottima padronanza delle lingue estere, non vogliono affrontare i problemi logistici e organizzativi, non amano gli imprevisti o semplicemente non vogliono trascorrere le proprie vacanze in solitudine.

D’altronde, accanto ai benefici che scaturiscono da un “viaggio organizzato”, ci sono delle regole alle quali è giusto e conveniente adeguarsi per la buona riuscita del viaggio.

Anche se siete in vacanza è scortese far aspettare un intero gruppo di persone, spesso visite ed escursioni sono programmate con orari rigidi e l’ingresso ai Musei e luoghi d’interesse artistico-culturale richiede una prenotazione obbligatoria per potervi accedere con la guida ed evitare le lunghissime file dei visitatori individuali.

Un gruppo è di solito eterogeneo e anche se durante questi viaggi si crea una certa familiarità, non è giusto esigere che tutti facciano sempre tutto con tutti.

Cortesia e buona educazione ci guidano ancora una volta, perché un’eccessiva promiscuità può recare disturbo e imbarazzo.

Va infine evidenziato che la perfetta riuscita del viaggio, oltre che nella cura dei servizi, va ricercata nello spirito di adattamento dei partecipanti, necessario a conciliare interessi diversi che inevitabilmente producono attese e visioni diverse.

Le quote di partecipazione sono valide per un numero minimo di 20 persone, per cui, nel caso non si riesca a raggiungere il numero minimo necessario per garantire la partenza, i Signori ospiti saranno informati 15 giorni prima della data di partenza.

DOCUMENTI DA PORTARE IN VIAGGIO: CARTA D’IDENTITA’ E TESSERA SANITARIA.