Sicilia occidentale, supremo incanto – Dal 16 al 22 luglio 2024

1.050,00

Palermo, Monreale, Mazara del Vallo, Isola di Mothia, Trapani, Erice, Segesta e Cafalu

Partenza: 16/07/2024 da: Luoghi convenuti

PRIMO GIORNO: MARTEDI 16 LUGLIO 2024

Ritrovo dei Sigg. Partecipanti alle ore 8:00-9:00 nei luoghi convenuti e partenza in autopullman verso la Campania. E’ prevista una sosta di servizio lungo il percorso. Nella tarda mattinata arrivo a Napoli, città dal patrimonio artistico di grande interesse. Pranzo libero a cura dei partecipanti. Nel pomeriggio incontro con la guida e visita di Villa Pignatelli Aragona Cortes. Dimora principesca e scrigno di tesori che ancora oggi testimonia il gusto e l’eleganza delle famiglie aristocratiche che l’hanno abitata. Villa Pignatelli fu progettata nel 1826 su commissione dell’ammiraglio Ferdinando Acton, per poi essere venduta nel 1867 al principe Diego Aragona Pignatelli Cortes.
Il Museo è stato istituito nel 1955, quando la principessa Rosina Pignatelli donò allo Stato Italiano il parco e la villa con tutti gli arredi, le suppellettili e le collezioni. Successiva passeggiata guidata lungo via Caracciolo per giungere in Piazza Vittoria e all’ingresso della Villa Comunale. Ferdinando IV nel 1788 dispose che tra la Riviera e la spiaggia di Chiaja fosse creato un grande giardino dove potesse recarsi a passeggio con la famiglia reale. Dopo l’annessione del Regno di Napoli al Regno d’Italia la Villa fu aperta al popolo e fu chiamata Nazionale. Nel 1872 il naturalista tedesco Antonio Dohrn fece sorgere una Stazione Zoologica per far conoscere la flora e la fauna marina. Oggi è una delle più importanti stazioni zoologiche d’Europa. Poi si giunge a Borgo Marinari, il vivace quartiere marinaresco sul lungomare di Napoli, uno dei luoghi più caratteristici della città. Passeggiata lungo le vie della cittadella dove tutto è avvolto in un’atmosfera magica, lontano dai ritmi frenetici della città e dove sembra che il tempo si sia fermato. La storia del Borgo Marinari si identifica con la storia di Napoli, fin dallo sbarco dei primi coloni greci provenienti da Cuma, che qui decisero di fondare il piccolo emporio portuale di Falero, dal quale più tardi nacque Partenope. Siamo sull’isolotto di Megaride, ai piedi del mitico Castel dell’Ovo. Il nome, secondo alcuni studiosi, risale al Trecento ed è dovuto alla sua pianta ellittica.
La leggenda, invece, vuole che il nome sia legato al poeta latino Virgilio, che avrebbe posto nelle sue fondamenta un uovo incastrato in una gabbia, che, finché rimasto intatto, avrebbe assicurato la sopravvivenza dell’edificio. Castel dell’Ovo si presenta come una cittadella fortificata e costituisce un punto preminente del panorama napoletano. Il Borgo Marinari, che in origine ospitava le famiglie dei pescatori e dei marinai di Santa Lucia, oggi è diventato un vero e proprio luogo turistico. Il suo antico volto mutò alla fine del XIX secolo, quando fu decisa la bonifica del quartiere e l’edificazione della colmata a mare.
Continuiamo Nel tardo pomeriggio trasferimento alla stazione marittima di Napoli, disbrigo delle formalità d’imbarco e sistemazione nelle cabine riservate sulla motonave verso Palermo. Partenza alle ore 20:15 circa. Cena libera a cura dei partecipanti. Notte in navigazione.

SECONDO GIORNO: MERCOLEDI 17 LUGLIO 2024 Palermo Trapani 110km

Nella prima mattinata arrivo a Palermo. Prima colazione libera a cura dei partecipanti in un bar della città. Nella mattinata visita guidata del centro storico di Palermo con il Teatro Massimo (esternamente) e il Palazzo dei Normanni, la più antica residenza reale d’Europa, sede dell’Assemblea Regionale Siciliana. All’interno del palazzo si trova la Cappella Palatina intitolata a San Pietro apostolo e costruita nel 1130 per volere di Ruggero II di Sicilia. Si tratta di una basilica a tre navate celebre per i mosaici bizantini che la decorano. Il più grande di tutti è il “Cristo pantocratore”, immagine presente anche nella chiesa della Martorana.
Molto bello pure il soffitto di legno recante incisioni e intagli che rimandano alla lunga dominazione araba della città. Non a caso la Cappella Palatina, insieme alla cattedrale cittadina e alle altre due di Cefalù e Monreale, da luglio 2015 è sotto tutela dell’UNESCO. Successiva visita guidata della Cattedrale, un compendio della millenaria storia della città. Prima basilica paleocristiana, poi moschea durante la dominazione araba, infine nuovamente chiesa con i Normanni. Quanto allo stile, Ferdinando Fuga, architetto alla corte di Carlo di Borbone nella seconda metà del ‘700, impose all’edificio una virata neo-classica ridimensionando di molto le precedenti impronte arabo-normanne, gotiche e barocche. Nella cattedrale sono custodite le tombe reali, tra cui il sarcofago di Federico II. Trasferimento a Monreale, cittadina posta su un’altura panoramica a dominio della Conca d’Oro (il pullman può arrivare fino a un certo punto, dopo c’è una scalinata da salire oppure chi lo desidera può prendere un taxi a pagamento – il costo non è eccessivo). Pranzo libero a cura dei partecipanti. Nel pomeriggio visita guidata della Cattedrale di Santa Maria Nuova, nota come Duomo di Monreale, tappa fondamentale dell’itinerario arabo-normanno, un compendio perfetto della storia civile, politica e religiosa della Sicilia.
All’impronta normanna ben visibile nei ricchi mosaici bizantini che decorano l’interno della chiesa, fa da contraltare il gusto barocco del porticato che precede l’ingresso, mentre l’altare maggiore e l’organo sono rispettivamente del ‘700 e del ‘900: più di ottocento anni di storia racchiusi in un unico edificio a tre navate e a croce latina fatto erigere nel XII secolo dal re Guglielmo II. La leggenda vuole che a ordinare la costruzione del tempio sia stata la Madonna che, apparsa in sogno al condottiero normanno, indicò a quest’ultimo un tesoro nascosto da cui attingere le risorse necessarie alla realizzazione dell’opera. La maestosità degli interni, comprese le due cappelle del Crocefisso e di San Benedetto, non lascia indifferenti tanta è la grazia e la spiritualità che pervade gli spazi di questa bellissima chiesa a sud di Palermo. Successiva visita del Chiostro del XII sec., cinto da un quadriportico ad archetti sorretti da colonnine binate. Nella serata trasferimento in hotel in zona Trapani. All’arrivo sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento.

TERZO GIORNO: GIOVEDI 18 LUGLIO 2024

Prima colazione a buffet in hotel. Escursione di un’intera giornata alle isole Egadi. Nella mattinata partenza verso la stazione marittima di Trapani. Imbarco sulla motonave e alle ore 9:30 partenza verso Favignana. Dopo circa 45 m si giunge a Favignana. Tempo libero di circa due ore da trascorrere sull’isola. A proprio piacimento facoltà di effettuare un giro panoramico dell’isola a bordo di un trenino gommato (durata un’ora – in base alla disponibilità di posti) oppure di visitare lo stabilimento Florio, la vecchia tonnara di Favignana, proprietà della famosa famiglia Florio, è uno dei must-see dell’isola. Si può anche passeggiare con occhi curiosi tra le deliziose vie e piazze del centro, magari degustando un gelato o qualche specialità locale, oppure accedere alla spiaggia antistante il porto. Alle ore 12:10 si rientra a bordo. Procedendo dal porto verso nord-est si costeggia la parte orientale dell’isola, raggiungendo così le famose Cala Rossa, Bue Marino e Cala Azzurra. E’ prevista una sosta per la balneazione nelle sopracitate cale. Degustazione a bordo di uno dei piatti tipici della cucina siciliana: la pasta con il pesto alla trapanese. Il vino sarà servito durante il pranzo e l’acqua sarà sempre a disposizione per tutta la durata dell’escursione. A bordo della motonave è disponibile il servizio bar a pagamento.
Ci si rilassa e si gode lo splendido panorama mentre ci si allontana da Favignana in rotta verso Levanzo. L’arrivo è previsto alle ore 15:05, dopo circa 20 minuti di navigazione. Già dall’arrivo al porto di Levanzo è possibile godere dell’incantevole vista di questo paesino mediterraneo, unica parte abitata dell’isola. Più piccolo ma non meno notevole di quello di Favignana. La sosta prevista è di un’ora circa. La particolarità di Levanzo risiede nelle semplici casette a schiera di colore bianco e turchese, visibili passeggiando lungo le poche e tranquille stradine che conducono all’interno del centro abitato. Partendo dal porticciolo di Levanzo la navigazione procede in direzione del famoso Faraglione, uno degli scorci più spettacolari dell’isola. Successiva partenza verso Trapani, con arrivo previsto verso le ore 17:50.
Nella serata rientro in hotel, cena e pernottamento.

QUARTO GIORNO: VENERDI 19 LUGLIO 2024

Prima colazione a buffet in hotel. Nella mattinata partenza verso Mazara del Vallo, ridente e antica cittadina della Sicilia occidentale. All’arrivo visita guidata del centro storico che presenta interessanti edifici arabo/normanni e numerose chiese rinascimentali e barocche con impianto tipo khasba. Successiva visita del Museo del Satiro con la statua bronzea del “Satiro Danzante”. Pranzo libero a cura dei partecipanti. Nel pomeriggio è prevista la navigazione verso l’isola di Mothia, unica per collocazione ambientale e per i resti dell’antica città fenicia e punica che vi sorse e la occupò interamente. Fu Giuseppe Whitaker, nel 1902, ad acquistare l’isola e a riconoscerne lo straordinario valore ambientale e archeologico. Con la collaborazione del suo sovrastante, il colonnello Giuseppe Lipari Cascio, “Pip” Whitaker esplorò Mozia portando alla luce ampi tratti di mura, le porte urbiche e diverse parti dei monumenti maggiori che costellavano l’isola, il Kothon, il Santuario del Cappiddazzu, il Tofet.
Whitaker comprese il valore immenso dell’isola, 45 ettari di resti archeologici testimoni della presenza dei Fenici in Sicilia Occidentale, sepolti sotto uno strato di terreno formatosi in secoli di abbandono. La passione per le antichità lo portò a condurre scavi e a raccogliere nella Palazzina sull’isola una ricchissima collezione di reperti, alcuni provenienti dalla vicina Lilibeo o dalla prospiciente Birgi, l’insediamento sulla terraferma con cui Mozia era collegata da una strada, oggi sommersa. Successiva navigazione nella Riserva dello Stagnone, in uno scenario particolarmente suggestivo, costeggiando l’isola di Mothia e le famose saline. Nella serata rientro in hotel, cena e pernottamento.

QUINTO GIORNO: SABATO 20 LUGLIO 2024

Prima colazione a buffet in hotel. Nella mattinata partenza verso Erice. All’arrivo incontro con la guida. Posta a 750 m. sul livello del mare, si trova in una splendida posizione panoramica. Meravigliosa sintesi di arte, storia e paesaggio, la cittadina conserva intatto il suo centro medievale, perfettamente integrato con la morfologia del monte e armoniosamente fuso con la natura circostante. L’impianto urbano è delimitato sul lato occidentale da mura ciclopiche, interrotte da torrioni e da porte normanne. A sud-est dell’abitato si trova il giardino del Balio, all’interno del quale svetta il castello Pepoli, di età normanna e modificato nel XIX sec. per essere trasformato in villa. Facoltà di pranzo light in ristorante per degustare il cous-cous trapanese (costo Euro 33,00 p.p. da comunicare all’atto della prenotazione).
Nel pomeriggio partenza verso Trapani. La configurazione della città a doppia falce, che si protende nel mare quasi a dividere il Tirreno dal Mediterraneo, riconduce al suo nome antico Drepanon, nata dal mito di Cerere, che, alla disperata ricerca della figlia Proserpina rapita, perse proprio qui la falce che recava in mano. Il mare è la principale fonte di vita per l’attività della pesca e per il porto turistico commerciale (un tempo fonte di ricchezza grazie alla pesca del corallo). Percorrendo il centro storico si leggono i segni delle varie stratificazioni culturali, dal quartiere più antico Casalicchio a quello ebraico della Giudecca, dai ruderi medioevali del Castello di Terra al Castello di Mare o della Colombaia. Splendidi sono, lungo il corso principale, il palazzo Senatorio e il palazzo Riccio di San Gioacchino. Interessanti la cattedrale dedicata a San Lorenzo, la chiesa delle Anime del Purgatorio, che custodisce i Misteri (venti gruppi scultorei raffiguranti la passione di Cristo) e la chiesa di Sant’Agostino. Successiva visita guidata di una storica bottega orafa per poter approfondire le conoscenze e assistere alla lavorazione del corallo, da sempre caratterizzante la città di Trapani. Nella serata rientro in hotel, cena e pernottamento.

SESTO GIORNO: DOMENICA 21 LUGLIO 2024

Prima colazione a buffet in hotel e partenza verso Segesta. Arrivo e visita guidata della zona archeologica e in particolar modo del tempio dorico e del teatro. Il tempio di Segesta è uno dei monumenti più integri giunti fino a noi dall’Antichità; si innalza, in solitudine, su un poggio circondato da una valle incorniciata dal Monte Bernardo e dal Monte Barbaro (è obbligatorio l’acquisto dei biglietti sul sito internet del Parco Archeologico, i posti sono limitati). Trasferimento a Castellammare del Golfo o San Vito lo Capo per effettuare la deliziosa navigazione nella Riserva dello Zingaro che incanta per i suoi paesaggi fatti di bianche calette incastonate in un mare turchese. Le coste siciliane sono ricche di angoli sconosciuti e spiagge incontaminate dov’è possibile godere di panorami mozzafiato e di elementi naturali che, nel corso di migliaia di anni, si sono formati e risultano oggi trasformati in vere e proprie opere di “arte naturale”. In questo luogo, luce, profumi e sapori si fondono dando vita a un paesaggio dai colori tipicamente mediterranei e dai fondali suggestivi. Basse case bianche rivestite di buganvillee, una spiaggia dalla sabbia bianchissima che si affaccia su un mare azzurro, custode di tesori antichi in un ideale abbraccio, lungo un chilometro, verso il Mediterraneo. Altrettanto incantevoli sono i Faraglioni e la Tonnara di Scopello. Durante la navigazione sono previste alcune soste per la balneazione (dalla scaletta dell’imbarcazione). Abbigliamento consigliato: costume da bagno, cappellino, scarpe aperte antiscivolo da barca, telo mare, crema solare. Pranzo libero a cura dei partecipanti in corso di escursione. Nella serata trasferimento in hotel a Palermo, sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento.

SETTIMO GIORNO: LUNEDI 22 LUGLIO 2024

Prima colazione a buffet in hotel. Nella mattinata partenza verso Cefalù. All’arrivo è prevista la visita guidata di questo splendido borgo marinaro, affacciato sul Mediterraneo, dall’aspetto medioevale e impreziosito dalla Cattedrale di epoca normanna. Partenza verso Messina. Pranzo libero a cura dei partecipanti. Degustazione di un’arancina e di un cannolo. Successivo inizio del viaggio di rientro intervallato dal traghettamento dello Stretto di Messina. L’arrivo a casa è previsto nella tarda serata.


QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE EURO 1.050,00

SUPPLEMENTO SINGOLA EURO 200,00
ACCONTO DA VERSARE ALLA PRENOTAZIONE EURO 450,00 per persona
SALDO DA VERSARE ENTRO IL 01/07/24

LA QUOTA COMPRENDE:
• il viaggio in autopullman gran turismo dotato di tutti i comfort e in regola con la normativa vigente; • il passaggio marittimo in motonave da Napoli a Palermo, sistemazione in cabine interne riservate; • il soggiorno in hotel selezionati in camere con servizi privati;
• i pasti indicati nel programma;
• le bevande incluse ai pasti (½ acqua minerale e ¼ vino);
• la degustazione di un’arancina e di un cannolo per persona a Messina;
• l’escursione in motonave alle isole di Favignana e di Levanzo (inclusi piatto di pasta, vino e acqua a bordo); • l’escursione in barca all’isola di Mothia e nella Riserva dello Stagnone;
• il biglietto per accedere all’isola di Mothia che include la visita del Museo e della zona archeologica; • l’escursione in barca nella Riserva dello Zingaro e ai faraglioni di Scopello;
• la visita guidata di una bottega orafa per la lavorazione del corallo a Trapani;
• il biglietto d’ingresso per la visita della Cappella Palatina;
• le guide per la visita di: Napoli, Palermo, Monreale, Mazara del Vallo, Mothia, Erice, Trapani, tempio di Segesta e Cefalù; • gli auricolari per la visita di Palermo, Monreale, Mazara del Vallo, isola di Mothia, Erice, Trapani e Segesta. • le tasse di soggiorno in hotel.

LA QUOTA NON COMPRENDE: l’assicurazione annullamento facoltativa, i pasti non indicati nel programma, gli ingressi a chiese, musei e siti artistici non indicati nel programma, le mance, gli extra e tutto quanto non indicato alla voce “La quota comprende”.

La nostra agenzia offre l’opportunità ai Sigg. Ospiti di iniziare il proprio viaggio da uno dei seguenti luoghi

Paese/Città Punto di incontro Supplemento
BARI Via Salvator Matarrese alt. Hotel Sheraton -
MODUGNO Via Paolo Marzi fronte civ. 23 (Fermata FlixBus) -
BITONTO Stazione Bari Nord -
GIOVINAZZO Piazza Vittorio Emanuele alt. Parr. San Domenico -
MOLFETTA Via Salvador Allende (vicinanze negozio Pane e Amore) -
TERLIZZI Corso Garibaldi (fermata centrale) -
RUVO DI PUGLIA
Stazione Bari Nord -
CORATO
Via Sant'Elia (Villa Comunale) -
BISCEGLIE Via S. Andrea, 179 alt. Ristorante Beverly -
TRANI Viale Germania prima della Rotatoria (zona Sant'Angelo) -
BARLETTA Stazione Bari Nord – Scalo Casermette -
ANDRIA Casello Autostradale -
ALTRI
Tutti i caselli autostradali che si trovano nella direzione del viaggio stesso -

Per i viaggi della durata di 1-2 giorni è richiesto un minimo di n.8 partecipanti per luogo d'incontro

I nostri tour sono ideali per coloro che non hanno un’ottima padronanza delle lingue estere, non vogliono affrontare i problemi logistici e organizzativi, non amano gli imprevisti o semplicemente non vogliono trascorrere le proprie vacanze in solitudine.

D’altronde, accanto ai benefici che scaturiscono da un “viaggio organizzato”, ci sono delle regole alle quali è giusto e conveniente adeguarsi per la buona riuscita del viaggio.

Anche se siete in vacanza è scortese far aspettare un intero gruppo di persone, spesso visite ed escursioni sono programmate con orari rigidi e l’ingresso ai Musei e luoghi d’interesse artistico-culturale richiede una prenotazione obbligatoria per potervi accedere con la guida ed evitare le lunghissime file dei visitatori individuali.

Un gruppo è di solito eterogeneo e anche se durante questi viaggi si crea una certa familiarità, non è giusto esigere che tutti facciano sempre tutto con tutti.

Cortesia e buona educazione ci guidano ancora una volta, perché un’eccessiva promiscuità può recare disturbo e imbarazzo.

Va infine evidenziato che la perfetta riuscita del viaggio, oltre che nella cura dei servizi, va ricercata nello spirito di adattamento dei partecipanti, necessario a conciliare interessi diversi che inevitabilmente producono attese e visioni diverse.

Le quote di partecipazione sono valide per un numero minimo di 20 persone, per cui, nel caso non si riesca a raggiungere il numero minimo necessario per garantire la partenza, i Signori ospiti saranno informati 15 giorni prima della data di partenza.

Documenti richiesti:

  • CARTA D’IDENTITA’ VALIDA PER L’ESPATRIO E NON SCADUTA,
  •  TESSERA SANITARIA